PARROCCHIA S.ANTONIO a circonvallazione Appia

        Padri Rogazionisti

                       Circ.ne Appia,150 Roma 00179

Tel/FAX 06 7842759

     Sito: parrocchiasantantonio.it

      e-mail: dituoroa@tiscali.it cellulare: 3391929313

        IBAN Parrocchia:IT43L0200805046000400904096

CCP Parrocchia: 1044105821

 

La chiesa di Sant'Antonio di Padova alla Circonvallazione Appia è una chiesa di Roma, costruita tra il 1936 e 1938 nel quartiere Appio-Latino, in via Circonvallazione Appia.

La chiesa presenta una grande facciata con tre finestre verticali ed un gruppo marmoreo raffigurante Sant'Antonio che soccorre gli orfani. La chiesa è coronata da una cupola affiancata da due campanili terminanti a cuspide. L'interno a tre navate separate da pilastri, con matronei. La semplice abside è illuminata dalla luce proveniente dalla grande cupola. La chiesa è parrocchia dal 1º marzo 1988 ed è affidata ai Rogazionisti del Cuore di Gesù . Accanto alla Parrocchia è situata la Curia Generale delle Suore Figlie del Divino Zelo.

Su questa chiesa insiste la diaconia di Sant'Antonio di Padova a Circonvallazione Appia, istituita il 18 febbraio 2012.

 

I Padri Rogazionisti del Cuore di Gesù (in latino Congregatio Rogationistarum a Corde Jesus) sono un istituto religioso maschile di diritto pontificio: i membri di questa congregazione clericale, detti semplicemente Rogazionisti, pospongono al loro nome la sigla R.C.I.

Il carisma dei Rogazionisti è l’intelligenza e lo zelo della parola di Gesù: “La messe è molta ma gli operai sono pochi. Pregate (Rogate) dunque il Padrone della messe perché mandi operai nella sua messe”
(Mt 9,37, Lc 10, 2).

La vocazione e la missione dei Rogazionisti nasce dall’esperienza umana, spirituale ed apostolica che Sant’Annibale Maria Di Francia (1851-1927), sotto la guida dello Spirito Santo, ha vissuto tra i piccoli e i poveri del quartiere Avignone di Messina. Riconosciuto nella Chiesa come Apostolo della preghiera per le Vocazioni e Padre degli orfani e dei poveri, fu canonizzato da Giovanni Paolo II il 16 maggio 2004.

La missione dei Rogazionisti è:
- pregare quotidianamente per ottenere “buoni operai del Regno di Dio”;
- propagare dovunque questo spirito di preghiera e promuovere le vocazioni;
- essere buoni operai nella Chiesa, impegnati nelle opere di carità, nell’educazione e santificazione dei fanciulli e dei giovani, specialmente poveri e abbandonati, nell'evangelizzazione e promozione umana e nel soccorso dei poveri.

 

“La messe è molta ma gli operai sono pochi. Pregate (Rogate) dunque il Padrone della messe perché mandi operai nella sua messe” (Mt 9,37, Lc 10, 2)